L'IDEA

È stato un servizio di Teleticino che ha mostrato l'intraprendenza di un ristoratore di Varazze che, dopo essere stato costretto a chiudere il proprio locale a causa del COVID-19, ha pensato bene di riconvertirsi producendo mascherine. È stata questa la molla che ha fatto scattare nella mente di un imprenditore ticinese la voglia di saperne di più e di replicare alle nostre latitudini questo progetto così coraggioso e socialmente utile. Al corrente, come tutti, dei problemi legati alle mascherine e al loro pronto approvvigionamento anche in Svizzera, a metà aprile si è quindi recato a Varazze ed ha acquistato una linea di produzione per essere in grado di fornire ai ticinesi mascherine prodotte sul nostro territorio.

LA PRODUZIONE

Linea produttiva

La linea produttiva è stata personalizzata sulla base delle esigenze del mercato svizzero ed è stata allestita all’interno di una struttura da ca. 700 metri quadrati a Ligornetto. Il macchinario è stato progettato e costruito in Liguria.

Produzione

La produzione iniziale prevede la manifattura di 19.000 mascherine al giorno per passare, a pieno regime, a circa 120.000 al giorno, impiegando 10 persone di cui 8 su 2 turni. Attualmente sono già state assunte 8 persone tutte residenti nel Mendrisiotto.

ULTIME NEWS

13 Agosto 2020

«È giunta l’ora di metterla»

La mascherina è l’ultima speranza degli infettivologi. L’appello alle autorità Cade la “soglia dei mille”, e i contagi galoppano: gli esperti di Covid sono più preoccupati […]
6 Agosto 2020

Berna raccomanda l’uso della mascherina

«Indossate la mascherina se non potete rispettare la distanza di 1,5 metri dagli altri e se non è presente una protezione fisica», l’invito arriva direttamente dall’Ufficio […]
27 Luglio 2020

Ginevra, mascherina obbligatoria nei negozi

Alla luce del crescente numero di casi positivi, il Governo ha deciso di prendere ulteriori misure. Poggia: “Dati preoccupanti” Da martedì sarà obbligatorio indossare una mascherina […]